La mostra collettiva De Natura, curata da Valeria Ceregini,  ha l’intenzione di riunire tre diversi pittori provenienti da contesti culturali eterogenei, l’olandese Evi Vingerling, l’italiano Daniele Fabiani e la cinese Chen Li, per mostrare come essi influiscono diversamente sul rapporto tra arte e natura e come le tradizioni vernacolari, le situazioni sociali e culturali alterano la percezione della natura nell’arte e viceversa. Singolari pratiche artistiche e nuove ispirazioni conducono il pubblico in un viaggio all’interno di un contesto antico, come quello di Villa Vallero, attraverso nuove opere d’arte.                                                                                                                               La nozione di natura è da sempre legata alla storia umana: dal primo dualismo “selvaggio” e “domestico” durante la cultura nomade, arrivando poi all'”Ager et Silva” durante l’Impero romano fino all’età moderna, dove questa differenziazione rimane oggetto di studio. Un nuovo dibattito sull’arte e la natura avrà luogo per mostrare come la percezione sociale abbia cambiato l’esperienza dei loro confini negli ultimi secoli. Sarà interessante vedere come l’arte contemporanea si rinnova, e con essa anche la sua tecnica e valutazione, smaterializzandosi o, al contrario, diventando più tangibile per entrare in una dimensione più storica e sociale. Questa mostra esplorerà l’ambiente naturale attraverso il colore e il segno unico di ogni singolo artista coinvolto e, inoltre, sarà animata da una serie di simposi e talks focalizzati sull’idea di questo progetto espositivo.