Moto rettilineo uniforme – Luigi Citarrella

web citarrella

Luigi Citarrella

Moto Rettilineo Uniforme

15 – 18 giugno 2017 

COMUNICATO STAMPA

Areacreativa42 il 15 giugno ospita l’artista Luigi Citarrella, che durante il suo periodo di atelier a Casa Toesca ha concepito un’ installazione in tre stanze, site specific dal titolo MOTO RETTILINEO UNIFORME.

Lo scultore Luigi Citarrella, sfruttando l’immaginario del motore, particolarmente calzante per il territorio piemontese, che ha vissuto l’epopea e il mito dell’industrializzazione automobilistica, ha deliniato corpi e oggetti in gessso attraverso la tecnica del calco, ideando un percoso in bilico tra l’idealità e la materialità.

Le opere di Citarrella, che prese nella loro singolarità  potrebbero sembrare quasi reperti di una archeologia industriale,  capitelli o  bassorilievi di un’estetica della macchina,  sono in realtà il momento di una metamorfosi, che se da un lato attuano il  concetto di trasformazione, dall’altro rimandano ad uno stato immobile intrinseco alla condizione umana. Le  opere in mostra cercano di rappresentare lo stato della nostra società continuamente sospesa tra la volontà di trasformarsi e l’immobilità delle coscienze personali, stato che può essere superato solo dall’immaginazione, intesa come “motore primo” e considerata il combustibile dell’odierna società da cui ogni individuo può trarre l’energia necessaria per agire.

Luigi Citarella è uno scultore, nel senso più “classico” del termine. Il suo percorso ha inizio giovanissimo, nei laboratori e nelle fonderie dove impara i primi rudimenti tecnici; frequenta l’Accademia di Palermo, crescendo a stretto contatto dei maestri Totò Rizzuti e Giuseppe Agnello. Partecipe a diverse mostre collettive e personali; nel 2011 viene selezionato per la Biennale di Venezia curata da Vittorio Sgarbi.

 

By |2017-06-15T11:51:35+00:00giugno 15th, 2017|Commenti disabilitati su Moto rettilineo uniforme – Luigi Citarrella